Consegna GRATUITA da € 120,00
    altrimenti solo € 8.80 per tutti gli altri ordini in Italia

Annata 2018, Bianco fermo, Produttore: Tasca d'Almerita
14.90
(IVA inclusa)
Descrizione:
Didyme Malvasia vendemmiata al giusto grado di maturazione e immediatamente vinificata, un vino secco dalla buona acidità che ne esalta la sua sapidità, con note di erbe aromatiche e floreali che richiamano la macchia mediterranea tipica dell’Isola. Esprime il territorio vulcanico nella sua...
Disponibile
+
Questo prodotto sarà disponibile a breve 15-04-2019
Lo puoi acquistare in anticipo l'annata nuova con il vecchio prezzo

Didyme Malvasia vendemmiata al giusto grado di maturazione e immediatamente vinificata, un vino secco dalla buona acidità che ne esalta la sua sapidità, con note di erbe aromatiche e floreali che richiamano la macchia mediterranea tipica dell’Isola. Esprime il territorio vulcanico nella sua essenza. Per questo Didyme porta l’antico nome dell’isola di Salina.

Annata:
Annata 2018
Nome:
Didyme Malvasia IGT Salina Tasca d'Almerita
Tipologia:
Bianco fermo
Produttore:
Tasca d'Almerita
Formato:
0,75 L STANDARD
Affinamento:
In vasche di acciaio per 4 mesi in presenza dei lieviti
Grado alcolico:
13,50% in volume
Ordina per:
5
Grande vino, grande personalità.
0
5
Un vino dolce da pasto spettacolare
0
Aggiungi una nuova recensione

Altri prodotti che ti potrebbero interessare

I clienti hanno comprato anche .....

Produttore

La storia di Tasca d'Almerita è scritta nella terra alla quale, da otto generazioni, risersono l’attenzione e l’amore che si destina ad un loro componente della famiglia. I loro nonni hanno insegnato a rispettare con lo sguardo sempre rivolto al futuro e questa visione, ancora oggi, permette di avere vigne rigogliose e di coltivare terreni ricchi e fertili. Alla tenuta storica, Regaleali, negli anni, attraverso un preciso progetto di valorizzazione delle varietà autoctone siciliane e dei territori a maggiore vocazione vitivinicola, si sono aggiunte Capofaro a Salina nell’arcipelago delle Eolie, Tascante sull’Etna, Whitaker a Mozia in provincia di Trapani e Sallier de La Tour nella Doc Monreale, ciascuna con la sua storia da scrivere, ciascuna con una Sicilia diversa da raccontare. La sfida, adesso, è quella di preservare questi luoghi per lasciare ai nostri figli un ambiente migliore, con un’attenzione costante alla salvaguardia di ogni singolo ecosistema.

Resta aggiornato

Inserisci tuo indirizzo e-mail per ricevere offerte speciali e promozioni.